Il Rebus segreto dei Tarot

Scopri le date

I Visconti sono una delle più antiche famiglie nobili italiane, attestata sin dalla fine del X secolo. Duchi di Milano a partire dalla fine del Tredicesimo secolo, diedero l’avvio ad alcune delle fabbriche più importanti in città, come il Duomo e il Castello Sforzesco.

Intrighi politici e misteri più o meno noti si annidano nella storia di questa casata, ma non tutti sono al corrente  che i Visconti furono profondamente attratti dai tarocchi, tanto da far disegnare un mazzo niente di meno che da Bonifacio Bembo, uno degli artisti prediletti dalla casata, artefice tra l’altro della decorazione della Cappella Ducale nel Castello Sforzesco

Il più antico mazzo di tarocchi (tarot in inglese) che si sia conservato fino a noi è infatti il mazzo “Visconti di Modrone”. La sua realizzazione fu commissionata da Filippo Maria Visconti, duca di Milano, negli anni tra il 1441 e il 1447. Di questa pietra miliare nella storia dei tarocchi si sono conservate fino ad oggi 67 carte, di cui 11 trionfi (arcani maggiori), alcune delle quali sono conservate alla Pinacoteca di Brera.Si tratta di stupende ed ineguagliate opere d’arte, dipinte a mano su lamine d’oro o d’argento decorate a punzone . Il mazzo è strettamente legato alla famiglia Visconti: gli stemmi araldici ed i motti della famiglia Visconti presenti sulle carte non lasciano alcun dubbio del loro profondo legame con i tarocchi.

Pochissimi sono al corrente dell’utilizzo che in passato si fece dei tarocchi, quali portatori di messaggi in codice segreti, vista la presenza di numerosi simboli, esoterici e non, conosciuti da pochi, e non tutti sanno che molte persone nel corso dei secoli  ne furono profondamente attratte, come Dalì che ne ridisegnò un mazzo, rappresentandosi come il Mago, uno degli arcani maggiori.

Un tour guidato per le vie di Milano alla scoperta dei luoghi voluti e ideati dai Visconti, ma anche del loro misterioso legame col mondo dei tarocchi. Non solamente una visita guidata, ma anche una narrazione dal risvolto psicologico ed emotivo che vi darà spunti e una nuova e realista visione sul significato intrinseco dei tarocchi. Ospite d’eccezione durante la visita sarà Annalisa, profonda conoscitrice di tarocchi e dei loro arcani messaggi.

Annalisa Ronchi (Mantova 1973) sulla base delle sue conoscenze scientifiche acquisite durante il percorso di studi biologici e neurologici, ha studito i tarocchi a Marsiglia e affascinata da questo linguaggio di arcaici codici, ne ha iniziato la traduzione, scoprendone il meccanismo segreto che permette di intraprendere un viaggio conoscitivo profondo di se stessi.

Siete pronti ad iniziare!?

Informazioni pratiche

Costo del tour: 16 euro per adulti,

Pagamento in loco o anticipato via bonifico.

La cifra comprende visita guidata condotta da Valeria, amplificatore voce in caso di gruppi numerosi, tessera fedeltà.

Durata del tour: 2 ore

Ritrovo: Castello Sforzesco. L’incontro con la guida per il check in è fissato sempre 10 minuti prima dell’orario di visita.

Due giorni prima della visita vi verrà inviata una mail di promemoria con ulteriori dettagli per l’incontro.

Visita NON teatralizzata, totalmente in esterno e confermata anche in caso di pioggia o maltempo.

Prenotazione obbligatoria dal contact form, per il regolamento completo consultare qui