I segreti di Porta Venezia

Una nuova visita di Percorsi d’arte funeraria, questa volta alla scoperta dei segreti di un altro quartiere, quello di Porta Venezia.

È una delle zone più eleganti e frequentate di Milano,con le sue vie multietniche, ma anche una delle più ricche di fascino e di storie dal passato.
Siete sicuri di conoscerla così bene?

In origine conosciuta come Porta Orientale, Porta Venezia non si trovava dove siamo abituati a vederla oggi tra il traffico cittadino: era collocata un po’ più in là, all’incrocio di Via Senato.

Partiremo da Via San Gregorio, dove c’è traccia dell’antico Lazzaretto manzoniano e ricorderemo la triste storia di Rina Fort, ancora nota come “La belva di San Gregorio”. Passeggeremo nei Giardini di Porta Venezia, alla scoperta delle tracce della massoneria milanese, la cui presenza è legata anche ad un noto palazzo della zona, e proseguiremo in Corso Venezia, per addentrarci nelle storie di questo quartiere che fu casa di letterati e artisti, a partire da Stendhal, che si trasferì nella zona quando si arruolò nell’armata di Napoleone, o di Filippo Tommaso Martinetti, fondatore del Futurismo, che si trasferì In Corso Venezia 51 e quivi fondò la rivista Poesia.

Quartiere liberty milanese per eccellenza, il sestriere di Porta Venezia conserva ancora l’eco di presenze sinistre in palazzi storici: storie di eretici che si avviano verso il supplizio, o memorie di uomini invischiati in storie scandalose che lo portarono ad una triste fine.

Ma anche citofoni singolari e statue di leoni che guardano verso Venezia o di uomini che lanciano moniti severi ai passanti distratti: un connubio di arte, storia e mistero faranno da sfondo a questa passeggiata per le vie del centro cittadino.

Passeremo davanti alla Chiesa di San Carlo al Corso che fa eco di una leggenda sacra singolare e termineremo dietro l’abside del Duomo per ricordare quanto anticamente erano differenti i quartieri del centro cittadino.

Vieni a conoscere gli aspetti più inediti e meno noti di Porta Venezia!

Per informazioni su date, visite private o altro