Fin che morte non ci separi

Scopri le date

San Valentino è la festa degli innamorati, di coloro che provano quel sentimento forte e struggente chiamato AMORE. Ma l’amore è anche un legame senza tempo, che unisce indissolubilmente anime anche dopo la vita terrena. “Fin che morte non vi separi” viene detto dal prete durante la cerimonia del matrimonio, ma a volte nemmeno la morte riesce ad annullare questo sentimento.
Un modo alternativo per celebrare questa ricorrenza, ma anche una passeggiata durante tutto l’anno tra i viali di Monumentale per ricordare amori del passato: Il Monumentale ospita numerosi riferimenti a coppie unite dall’amore. Non solo statue di giovani dai lineamenti perfetti che si scambiano un ultimo bacio, ma anche anziani e dolci coniugi che rinnovano nell’eternità il loro legame. Qui, in uno dei più importanti simboli della città, l’amante di Verdi rimase sola a guardare andar via il grande compositore in una carrozza trainata da cavalli morelli. Più felice la storia di Dino Buzzati e della futura moglie Almerina, che proprio al Monumentale si conobbero, ritrovandosi spesso tra le mura del Cimitero degli Acattolici

Vi racconterà anche della storia di Maria Beruccini, una ragazza che si dice si sia suicidata per amore, vi parlerò di mogli devote, poetesse e scrittrici che hanno celebrato l’amore, come Neera, e molte altre storie di vite passate.

Per informazioni su date, visite private o altro